Cerca

Rilancio dell'economia

27/08/2012 Di oggi è la notizia che in Italia la benzina è arrivata a costare 2 euro: 1) l'Italia ha necessità di energia elettrica a basso costo per rilanciare tutte le imprese italiane e far sì che ricomincino ad assumere giovani.2)L'agricoltura ha necessità di energia a basso costo per l'irrigazione dei campi e non del dispendioso gasolio:ciò incrementerebbe la produzione agricola enormemente con un costo contenuto dei prodotti agricoli. 3) Il modo migliore per produrre energia è il nucleare,l'idroelettrico oltre all'utilizzo del fotovoltaico e dell'eolico (funzionante) in tutta la Penisola. Sfruttando a pieno tutte e quattro le modalità di produzione si arriverebbe a un buon 40% di produzione propria .Come fanno Germania,Francia,Inghilterra,Slovenia,Austria,ecc. insomma mezza Europa. La cosa che mi fà riflettere è che in Italia si fanno lotte sulla scienza e sulla medicina come a suo tempo Galileo Galilei o Giordano Bruno per l'astronomia e la filosofia, mentre oggi il nucleare viene relegato a una scienza della fisica di secondo piano. L'Italia importa inoltre circa il 16% del suo fabbisogno di elettricità dalla Francia per 6,5 GWe, che lo rende il più grande importatore mondiale di elettricità. Quindi gli italiani pagano circa il 45% in più rispetto alla media UE per l'energia elettrica. Inoltre nel 91' l'Italia è stata la quarta potenza mondiale a livello economico,dopo c'è stato un ristagno dell'economia dovuto anche e non solo a costi energetici troppo alti da affrontare per aziende e industrie del nostro Paese. Per quanto riguarda la sicurezza dell'atomo si deve puntare alla ricerca della 4° generazione di centrali con combustibile le stesse scorie e un interramento maggiore delle centrali stesse. Se vogliamo che il Treno Italia ricominci a correre dobbiamo dargli una scossa elettrica positiva! Dott.Arch.Cristian Carmazzi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog