Cerca

Fucilieri San Marco

G.mo Direttore, Il gruppo ANMI di Savona, quando i soci sono nella sede della Torretta, continua a cercare di tener viva l'attenzione sui nostri San Marco prigionieri in India, esponendo due cartelloni con la loro immagine e la scritta “riportiamoli a casa”. E' una goccia nel mare, ma testimonia la nostra volontà di porre fine a questa incredibile vicenda. Al festival del cinema di Venezia celebriamo la regista indiana e neppure un accenno alla gravissima ingiustizia di cui sono vittime i nostri servitori dello stato. Continuiamo indefessamente a dare il nostro enorme contributo alla lotta alla pirateria ed in cambio nessun aiuto dai nostri partner Nato e non. Ma abbiamo così paura ad esigere un minimo di rispetto?. Massimiliano e Salvatore erano lì perchè mandati dal nostro governo e rappresentano la nostra bandiera. Roma doveva e deve fare molto di più!. Ho la triste impressione che i nostri due fucilieri dovranno patire ancora a lungo questa situazione. Per questo chiedo ancora a Lei di ricordarli sempre sul suo giornale. Non lasciamoli soli, ma facciamolo sul serio, non con parole vane. La ringrazio per l'attenzione e mi conforta il fatto che molti suoi lettori li ricordano come me. Giuseppe Grosso 04-09-2012

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog