Cerca

Le scorte di ieri e di oggi.

In questi giorni ricorre l'anniversario della barbara uccisione del Generale Dalla Chiesa: tralasciando i motivi ad essa sottesi, appare comunque assurdo il fatto che quest'ultimo fosse scortato da un solo agente (anch'esso ucciso ed al quale corre l'obbligo di rendere i dovuti onori), mentre al giorno d'oggi, come appreso dal Suo giornale, alcuni politici vanno in giro con scorte numerosissime, poste a presidio, addirittura, dei luoghi di vacanza dove essi (i politici) si recano con accompagnatori vari. O tempora, o mores, verrebbe da dire: allora (quando un Esponente dello Stato, impegnato in prima linea nella lotta contro la mafia, veniva protetto in maniera così insufficiente - forse in maniera voluta, ma questo è altro discorso-), come adesso (nei cui tempi, vengono concesse scorte per molto meno, e gli agenti usati nelle vesti più disparate).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog