Cerca

INFORMAZIONE AGLI ITALIANI

La Lettera che pubblichiamo di seguito, è una missiva che l’ allora Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio BERLUSCONI, inviò in DATA 1 OTTOBRE 2008 in occasione del 18° CONVEGNO dei Legali di CONFEDILIZIA al Presidente Confederale della detta Organizzazione ed al Presidente Nazionale, L’ Avvocato Dott. Corrado SFORZA FOGLIANI. Il contenuto della lettera si sostanzia , nell’ impegno con CONFEDILIZIA nella FORMAZIONE del CATASTO REDDITUALE, oltre a vari altri impegni volti a favorire l’ Istituto della LOCAZIONE. Detta missiva, riporta FEDELMENTE e PEDISSEQUAMENTE, il pensiero, l’ intenzione concreta e la trasposizione nel PROGRAMMA ELETTORALE dell’ ex Presidente Silvio BERLUSCONI e noi la postiamo su questo BLOG ESATTAMENTE e FEDELMENTE. CATASTO REDDITUALE IN PRIMIS. Impegno del PdL. Insieme al rilancio degli affitti. Lettera del Premier Silvio BERLUSCONI al 18° Convegno dei Legali di CONFEDILIZIA: MERCOLEDI 1 OTTOBRE 2008. Testo del Messaggio inviato dal Presidente del Consiglio Silvio BERLUSCONI, al Presidente Confederale di CONFEDILIZIA, in occasione del Convegno Nazionale del Coordinamento Legali della CONFEDILIZIA. Caro Presidente, desidero inviare per Suo tramite un saluto e un augurio a tutti i partecipanti al 18° Convegno dei Legali della Confedilizia, organizzazione che ho avuto modo di apprezzare più volte, anche in occasione dei nostri incontri. L’ impegno che abbiamo preso con Confedilizia, insieme al Presidente Fini, per la formazione di un CATASTO REDDITUALE, basato sui REDDITI REALI perché censiti direttamente sul territorio, rimane un punto fermo del PROGRAMMA del POPOLO DELLA LIBERTA’ ed è parte integrante del nostro impegno per una tassazione dell’ immobiliare equa e COSTITUZIONALMENTE corretta. Un impegno che manterremo, abbandonando ogni PROGETTO di CATASTO PATRIMONIALE portato avanti con la nostra opposizione, dal precedente Governo. Così come abbandoneremo, anche in esecuzione della Sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ottenuta dalla sua organizzazione, il progetto dell’ esecutivo che ci ha preceduto di affidare ai COMUNI la determinazione dell’ ESTIMO dei singoli immobili. Il nostro PROGRAMMA ELETTORALE prevede anche la graduale introduzione della tassazione separata dei REDDITI da LOCAZIONE. E’ un punto FONDAMENTALE. Il PIANO CASA che abbiamo già approvato in PARLAMENTO, tra gli obiettivi, si propone di attenuare le tensioni del mercato LOCATIVO a favore delle classi meno agiate e, quindi di evitare la reiterazione del blocco delle esecuzioni di rilascio. Ma vogliamo fare di più: rilanciare, insieme alla proprietà edilizia, anche il mercato della LOCAZIONE, per assicurare la mobilità sul territorio delle forze di lavoro, dei dipendenti della Pubblica Amministrazione, dei giovani e soprattutto degli studenti. Per raggiungere questo obiettivo serve in primo luogo l’ impegno degli Enti Locali, che dovranno adeguare opportunamente le ALIQUOTE I.C.I. sulle abitazioni date in locazione. Anche il Governo farà la sua parte. Compatibilmente con il bilancio pubblico, pensiamo all’ istituzione della cedolare secca per i contratti di locazione agevolati, dove il canone è concordato tra le organizzazioni della proprietà edilizia e degli inquilini. La proprietà immobiliare, che CONFEDILIZIA rappresenta, è una grande forza, non solo economica. Lo è anche per i valori di LIBERTA’ e di INDIPENDENZA che custodisce e tramanda. Saremo sempre al vostro fianco. Silvio BERLUSCONI. :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: In relazione a quanto scritto dall’ex Presidente del Consiglio dei MInistri Silvio BERLUSCONI al Presidente di CONFEDILIZIA Avvocato Dott. Corrado SFORZA FOGLIANI, esplicitando chiaramente ed inquivocabilmente il proprio impegno alla FORMAZIONE del CATASTO REDDITUALE, noi postiamo il nostro PROGETTO DI LEGISLAZIONE FISCALE IMMOBILIARE, invitando tutti gli ITALIANI a recarsi alle urne e CONCEDERE il proprio voto SOLO ed ESLUSIVAMENTE a quello schieramento politico che porrà nel proprio PROGRAMMA la FORMAZIONE del CATASTO REDDITUALE. F/TO IL MOVIMENTO DI OPINIONE Robin di SHERWOOD Nota a margine: Rammentiamo che quando sarà il ” MOMENTO OPPORTUNO ” renderemo di PUBBLICO DOMINIO due DOCUMENTI contenenti GRAVI AFFERMAZIONI, fatte da una PARLAMENTARE del POPOLO DELLA LIBERTA’ al nostro MOVIMENTO ed il secondo fatte da un Consigliere Comunale e Vice Presidente del Consiglio Comunale di una piccola Cittadina Umbra nel corso di un consiglio comunale, che noi abbiamo trovato in rete, ripreso e conservato. ======================================= PROGETTO DI LEGISLAZIONE FISCALE IMMOBILIARE DEL MOVIMENTO DI OPINIONE “ ROBIN DI SHERWOOD “. PREMESSA: Il Governo MONTI, all’ atto del proprio insediamento, ha ripristinato la TASSAZIONE IMMOBILIARE, con un’ IMPOSTA, chiamata IMPOSTA MUNICIPALE UNICA O IMU, esentandone dal pagamento le FONDAZIONI BANCARIE, ora se STATO ed Enti Locali, possono fare a meno di un’ Imposta Immobiliare, a nostro modesto modo di vedere, possono tranquillamente e benissimamente PRIVARSI della medesima Imposta che è stata fatta gravare sulla PROPRIETA’ IMMOBILIARE INDIVIDUALE DEI CITTADINI, ED A TAL RIGUARDO E FINE PRESENTA IL PROGETTO DI LEGGE DI REVISIONE DELLA FISCALITA’ IMMOBILIARE COSI’ COME SVILUPPATO ED ARTICOLATO NEI PUNTI A SEGUIRE. L’ IMPOSTA MUNICIPALE UNICA, più comunemente chiamata I.M.U. ai sensi e per gli effetti dell’ ART. 31 e 42 della COSTITUZIONE ITALIANA si evidenzia quale VIOLAZIONE dei citati e perciò stesso è PALESEMENTE INCOSTITUZIONALE, quindi ILLEGITTIMA e conseguentemente ILLEGALE ancorché la CORTE COSTITUZIONALE LO STIA COLPEVOLMENTE IGNORANDO e la ex maggioranza di Governo, nella stessa misura e responsabilità la abbia votata. A.) In relazione a quanto precede il LEGISLATORE entro i primi 100 giorni dell’ Anno 2013 cancellerà L’ I.M.U. , la LEGISLAZIONE FISCALE IMMOBILIARE SARA’ RIVISTA E CORRETTA COME SEGUE, se questo primo punto non sarà pienamente e integralmente accolto il MOVIMENTO DI OPINIONE “ROBIN DI SHERWOOD” seguiterà a diffondere con ogni mezzo in tutto il territorio ITALIANO messaggi tali da essere definiti “ RAPPRESAGLIA ELETTORALE “ . 1.) Dal momento in cui L’ I.M.U. sarà cancellata gli Enti Locali non avranno più alcuna POTESTA’ IMPOSITIVA, sarà lo STATO a provvedere a versare il denaro agli stessi nelle MISURE e nelle FORME che seguono, in relazione al punto 1.) si avvisa che lo stesso è INDISCUTIBILE e NON SOGGETTO ad alcun NEGOZIATO che la non INTEGRALE OSSERVANZA di questo provvedimento darà luogo, da parte del MOVIMENTO a RAPPRESAGLIA ELETTORALE. 2.) Sulla casa d’abitazione ( PRIMA CASA ) e sull’autovettura in uso alla FAMIGLIA non sarà applicata alcuna forma di tassazione ( così come accade nel sistema fiscale vigente in AUSTRALIA ) la non integrale osservanza del punto 2.) provocherà la “ RAPPRESAGLIA ELETTORALE “; 3.) La seconda casa utilizzata dalla FAMIGLIA NON SARA’ ASSOGGETTATA AD ALCUNA TASSAZIONE la non integrale osservanza del punto 3.) provocherà la “ RAPPRESAGLIA ELETTORALE “; 4.) Ove vi sia il possesso di un numero di immobili superiore a 2 (due) ovvero da 3 (tre) in poi e da tale possesso scaturisca un REDDITO ( AFFITTO ) in questo caso detto reddito verrà assoggettato a TASSAZIONE IRPEF per una PERCENTUALE ADEGUATA E NON VESSATORIA e comunque non superiore al 2% del REDDITO conseguito, lo STATO provvederà a ridistribuire una percentuale della ALIQUOTA IRPEF di detta TASSAZIONE agli Enti Locali, la non osservanza del punto 4.) provocherà la “ RAPPRESAGLIA ELETTORALE “; 5.) Si procederà entro i primi ( 100 ) cento giorni dall’ insediamento del GOVERNO alla revisione e modifica dell’ Art. 42 della COSTITUZIONE ITALIANA, aggiungendo la seguente dicitura: GLI IMMOBILI UTILIZZATI DALLA FAMIGLIA QUALE CASA D’ ABITAZIONE E SECONDA CASA NON AFFITTATA E QUINDI NON PRODUCENTE ALCUN REDDITO NON POTRANNO ESSERE ASSOGGETATE AD ALCUNA TASSAZIONE; 6.) Si procederà entro i primi ( 100 ) cento giorni alla REVISIONE E TRASFORMAZIONE DEL CATASTO, DALLA ATTUALE IBRIDA E NON CHIARA FORMA, ALLA FORMA DI ” CATASTO REDDITUALE ” 7.) TUTTI I PUNTI DA NOI INDICATI, DOVRANNO ESSERE INSERITI CHIARAMENTE, FEDELMENTE E PEDISSEQUAMENTE NEL PROGRAMMA DI GOVERNO E PRESENTATI NEL CORSO DI UNA TRASMISSIONE TELEVISIVA A LIVELLO NAZIONALE, IN PRIMA SERATA, CON LA PRESENZA DEL PRESIDENTE DELLA CONFEDILIZIA AVVOCATO DOTTOR CORRADO SFORZA FOGLIANI, AL QUALE IL DETTO PROGRAMMA DOVRA’ ESSERE CONSEGNATO E LO STESSO SARA’ GARANTE DELL’ IMPEGNO DA PARTE DELLA PARTE POLITICA CHE SI CANDIDA. RIEPILOGO: I punti dalla Lettera A ed a seguire i punti nrr. 1,2,3,4, 5,6,7 il MOVIMENTO DI OPINIONE “ ROBIN DI SHERWOOD “ li considera NON SOGGETTI AD ALCUNA TRATTATIVA E PERTANTO INDISCUTIBILI, SOGGETTI A PIENA E PEDISSEQUA ACCETTAZIONE ED OSSERVANZA DA PARTE DEL LEGISLATORE, LA NON TOTALE OSSERVANZA ANCHE DI UNO SOLO DEI CITATI PUNTI PROVOCHERA’ DA PARTE DEL MOVIMENTO LA “ RAPPRESAGLIA ELETTORALE “ F/TO IL MOVIMENTO DI OPINIONE Robin di SHERWOOD

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog