Cerca

le riforme di Monti

Caro direttore, noto che nel suo quotidiano spesso attacca il lavoro messo a punto dalla presidenza del consiglio dei ministri. Io che sono un lettore di diversi giornali e mi informo sulle diverse opinioni in ambito ho semplicemente capito che le osservazioni del lavoro del presidente del consiglio è stato sempre stato osservato osservando le manovre fatte distintamente dal suo complesso : per esempio prendiamo l ‘IMU è vero che essa è stata una stangata alla popolazione italiana ma dobbiamo anche vedere l’ altra faccia della medaglia : 1) L’ Italia non disponeva di risorse per la crescita problema che secondo alcuni membri di partiti demagogici sarebbe stato “facilmente” risolto tagliando i numeri dei parlamentari e tagliando le pensioni e gli stipendi d’ oro degli stessi. 2) Le cose non stanno così il presidente del consiglio secondo la carta costituzionale NON ha il potere di intervenire sul parlamento poteva invece aprire delle trattative che sarebbero probabilmente durate almeno un anno. Intanto le credibilità dell ‘Italia all ‘estero si riduceva e i tassi d’ interesse sarebbero aumentati portando al default il paese. 3) Altri pensano che si poteva intervenire sui ricchi patrimoni ma questo avrebbe fatto entrare delle risorse del tutto insufficienti per la crescita. 4) Queste risorse sarebbero state garantite se il precedente governo non avrebbe tolto l’ ICI e probabilmente adesso orse avremmo avuto la possibilità di risolvere la crisi in maniera più “soft”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog