Cerca

E' sempre più il governo delle Banche

Egr.Direttore, sono talmente tante le cose da dire, e immagino che Lei ne legga di tutti icolori, che non saprei da dove iniziare. Però una notizia in particolare mi ha colpito in questi giorni, accennata dal Giornale di qualche giorno fa e riportata sul sito dell'Inkiesta, e parla in poche parole di un mega credito di imposta per gli Istituti di Credito, maggiori sono le loro perdite, mi scusi crediti riportati in perdita, maggiore è la compensazione nei confronti del fisco, addirittura possono anche compensare gli f24 dei dipendenti... Ma Le sembra una cosa giusta??? e normale??? Io sono amministratore di una piccola società settore commercio ceramiche, facente parte di un gruppo stesso settore, nel nostro piccolo in totale, consideri che siamo nell'estremo sud della Sicilia, 50 dipendenti circa e mi creda che è una lotta quotidiana per spuntarla, anche se la proprietà è stata lungimirante, anche se stiamo attenti a spese e investimenti, che non fermiamo mai, ma lo stato non ci aiuta anzi ci tartassa e ci massacra, ora anche attraverso le Banche che a questo punto sono lo Stato...ma miviene in mente una storia di quanto ero ragazzino, che mi piaceva molto, parlava di uno Sceriffo di Nottingham che assomiglia al "nostro" Monti, che tartassava con i suoi scagnozzi tecnici, super pagati, la povera gente, NOI 90% degli italiani, con ilbene placito dei nobili, come i Nostri politici di dx/sx/centro/nord/sud super pagati e non sfiorati, di un Re, assente come il "nostro" povero Napolitano Presidente super pagato anche lui e non sfiorato, per completare il quadro ci vorrebbe un Robin Hood e questo ci manca...e lo cerchiamo disperatamente... Distinti Saluti Saro Calvo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog