Cerca

la medicina e il governo Monti

LA MEDICINA E IL GOVERNO MONTI. Il governo Monti è stato comminato all’ Italia da un Presidente “primario,”(leggi, Napolitano) con il dichiarato intento di affidare a qualificati tecnici un Paese affetto da una malattia economica che presentava una emergenziale febbre da cavallo.Nel novembre 2011 occorreva curare il nostro Paese con eccezionali “medicine”amare che i politici nostrani non erano nelle migliori condizioni di prescrivere ai propri amministrati. Siamo alle porte dell’autunno 2012 e il governo Monti ha sperimentato,con il prono assenso di una maggioranza politica,una serie incalzante di farmaci, somministrati a dosaggi “urto”,tali da far rimpiangere perfino la gravità della malattia. Per alleviare la “patologia”è intervenuta recentemente la “rivolta dei Draghi”che ha fatto tremare (per pochi giorni) i temutissimi “spreads” europei ,con temporaneo sollievo degli “eurini”. E’ pur vero che i tecnici del “cannocchiale” sono riusciti ( bontà loro) a intravedere un lumicino in fondo al tubo della crisi ,ma i più non hanno ancora capito la natura del tubo in questione. In questa situazione ingarbugliata ,c’è chi afferma e ribadisce che “tutte le strade portano a Roma”,dove il bis di Monti risolverebbe tutto. A questi ultimi ( che non sono i primi) bisognerebbe rammentare che anche le medicine più efficaci devono sottostare al principio tecnico-scientifico della “scadenza”e che quindi la eccellente medicina-Monti sta per scadere e sarebbe pericoloso, per la democrazia del Paese Italia,continuare ad usarla dopo la …scadenza. Dott. Romano Dolce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog