Cerca

IL MINISTRO FORNERO AMMETTE I SUOI ERRORI ?

Spettabile Redazione, vi invio lo scambio di mails avvenuto ieri tra lo scrivente e il Ministro Fornero in merito al problema irrisolto degli esodati. Nella sua mail il Ministro afferma che..." sarà comunque possibile..porvi rimedio secondo criteri di equità " Quindi il Ministro conferma che non c'è stata equità nella sua manovra sulle pensioni..! Ma l'equità non doveva esere uno dei pilastri caposaldi del Governo tecnico Monti? Enzo Maccatrozzo 31021 MOGLIANO VENETO ( TV) ___________________________________________________________________________________ Mi dispiace davvero: io non avrei mettere nessuno in difficoltà, ma quando abbiamo cominciato il Paese era sull'orlo di un baratro. Messi in sicurezza in conti, sarà comunque possibile ritornare sulle situazioni piu difficili e cercare, in quel contesto, di porvi rimedio secondo criteri di equità. Per quanto possa sembrare impossibile, la invito a guardare al futuo con un minimo di fiducia! elsa fornero Elsa Fornero Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Via Vittorio Veneto, 56 - 00187 Roma Tel. 0039 06 48161636/7 Fax. 0039 06 4821207 E-mail segreteriaministrofornero@lavoro.gov.it Il giorno 13/set/2012, alle ore 16:09, "emaccatrozzo@libero.it" ha scritto: Ministro Fornero, sono un versatore volontario, autorizzato nel 1979. Ho cessato la mia attività di rappresentante nel maggio 2010 e da giugno 2010 pago i contributi volontari. Con le vecchie norme ( leggi 2004-2007-2010) avrei maturato 1823 settimane ad ottobre di quest'anno e avendo già 59 anni (sono del febbraio 1953) con la finestra di 18 mesi sarei andato in pensione a maggio 2014. Grazie ( ! ) alla sua riforma e al fatto di aver ripreso un'attività lavorativa dopo l 'autorizzazione ai versamenti volontari ( del 1979 ! ) io non sono tra i "meritevoli" di salvaguardia e quindi, secondo Lei, dovrò pagare i contributi volontari sino al gennaio del 2020... Sono senza parole ! Oppure avrei dovuto pagare i contributi volontari dal 1979 e lavorare in nero, si rende conto dell'assurdità della situazione creata dalla sua riforma ? Tenga presente che io ho anche 12 mesi nella gestione separata INPS che, se avessi potuto in qualche modo riscattare , mi avrebbero permesso di raggiungere i vecchi requisiti pensionistici ad ottobre 2011, prima della sua riforma. Ed ora ? Me lo da Lei un lavoro ? Parlo e scrivo correntemente in inglese,francese e tedesco e sono disposto a lavorare ovunque .... Non credo che Lei avrà il coraggio di rispondermi Distinti saluti Enzo Maccatrozzo email : emaccatrozzo@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog