Cerca

Ma che FIAT !

La "vecchia" Fiat degli Agnelli di Torino ha dato lavoro da sempre ad un esercito di persone che ne hanno tratto sostegno alla loro vita familiare,ma al tempo stesso PER ANNI e ANNI e grazie a politici del "ventennio" e della Repubblica ha ricevuto "autotreni" di denaro pubblico che ha utilizzato speculando e investendo per ogni dove FUORI DELL'ITALIA ! Oggi la FIAT non ha più interessi da difendere in Italia perché già al tempo dei governi Berlusconi i finanziamenti pubblici per la struttura privata ebbero finalmente termine e ciò dimostra la pericolosità , in termini economici e di bilancio per lo Stato, di sovvenzionare il settore privato egoista( non soltanto per la Fiat ma anche per tante altre holding nazionali). Lo Stato deve sostenere chi impegna SUOI capitali e sostiene i rischi del mercato interno ed esterno. Ci sono tanti imprenditori in Italia che meritano,molto più di Marchionne & C., il sostegno dello Stato. Marchionne prima di "andarsene" riconsegni allo Stato TUTTO quanto ricevuto dai sui predecessori in Fiat.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog