Cerca

atreju 2012

Come di consueto,ogni anno a Roma,nel mese di settembre,il Pdl organizza un evento nazionale,Atreju,che vede protagonisti i giovani e il loro futuro.In questo mese,Atreju 2012 è stato organizzato nei giorni scorsi da mercoledì 12 settembre a domenica 16 settembre.Nelle suddette date,molti dei massimi esponenti del Popolo della Libertà si sono dati appuntamento per attuare una serie di dibattiti e confronti su temi più che attuali,con l'obiettivo di chiarire nel modo migliore possibile le idee ai giovani ragazzi che hanno partecipato a questo importante evento a livello nazionale.Tra i rappresentanti che hanno seguito atreju annoveriamo:il segretario del partito Alfano,l'on.Meloni,l'on.La Russa,l'on.Gelmini,l'on.Cicchito,l'on.Brunetta,l'on.Carfagna,l'on.Quagliariello.Ma nelle giornate dedicate ai giovani vi è stata la presenza anche del sindaco di Roma Gianni Alemanno,il quale nel suo intervento,ha spronato i giovani,a non aver paura del futuro e allo stesso tempo di un presente burrascoso e negativo che sta caratterizzando questo particolare momento della nostra storia;proprio "senza paura" è lo slogan di Atreju 2012.Attraverso questa simbolica e significante frase,i vari partecipanti dell'evento hanno cercato di evidenziare nel corso dei vari dibattiti che il Partito del Popolo della Libertà ha tutte le intenzioni di non lasciare soli le nuove leve ma anzi di propugnare una via di riforme e di progetti che mettano in primo luogo e quindi valorizzino il mondo giovanile e favoriscano la relativa occupazione nell'universo del Lavoro.Durante le convention,si sono tenuti toni calzanti ed esortanti affinchè il messaggio di non avere paura venisse recepito dai ragazzi. Anche noi della Giovane Italia di Anzio abbiamo pensato fosse obbligatoria la nostra presenza ad atreju 2012.Abbiamo partecipato a quasi tutte le giornate dell'evento in quanto crediamo fermamente che incontrarsi periodicamente con le sezioni della Giovane Italia di altri comuni,possa essere un qualcosa che vada a nostro vantaggio.Scambiarsi idee con altri ragazzi provenienti da diverse realtà rispetto a quella anziate,confrontarsi con giovani aventi progetti differenti,ci permette,a nostra volta,di prendere spunto,e perchè no di formulare ulteriori proposte da realizzare nel nostro comune. Massimo Salonia,coordinatore del movimento giovanile del PDL del nostro comune afferma: "è un grande peccato che Atreju non sia conosciuto da tutti ad Anzio e non solo.Mi dispiace che molti ragazzi non sappiano cosa significhi andare in questi eventi e instaurare un rapporto collaborativo e istruttivo con i nostri coetanei provenienti da tutta Italia.Ma ciò che più conta è il fatto che grazie ad atreju,noi futura classe dirigente del nostro Paese,abbiamo la possibilità di vivere direttamente il mondo della politica attuale. La presenza in questo evento nazionale ha significato,inoltre,per noi Giovane Italia di Anzio,una nuova ed ulteriore spinta per accelerare i tempi di azione.Più di prima abbiamo voglia e desiderio di muoverci nel mondo giovanile per risolvere problematiche specifiche.Ad esempio,attualmente, ci stiamo muovendo a favore di tutti coloro che a causa di problemi economici non riescono a comperare i testi scolastici ad inizio anno.In collaborazione con l'associazione Laboratorio sociale,stiamo portando avanti il progetto: "PROMETTI CHE STUDI?DUE LIBRI TE LI DIAMO NOI".Questa iniziativa consiste nel offrire gratuitamente i libri per scuola agli studenti che provengono da un nucleo famigliare che abbia reddito isee inferiore o pari a 9.000 euro.> Salonia conclude invitando tutti coloro che fossero interessati a collaborare con la Giovane Italia di farsi avanti,perchè noi ragazzi non dobbiamo avere paura e sopratutto non dobbiamo rimanere fermi ed aspettare. IL coordinatore della Giovane Italia Anzio Salonia Massimo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog