Cerca

dura lex...

Non so se i 14 mesi che rischia Sallusti son tanti o pochi, non so se la sentenza è politica o ideologica, dico solo una cosa, ogni azienda ha un responsabile, pagato più di tutti proprio perché è il responsabile ultimo di tutto, se il sig. Sallusti non ha controllato ciò che viene pubblicato sul giornale dove è direttore e responsabile sono problemi suoi,. Delle due l’una, o Sallusti non ha proprio controllato l’articolo, allora è colpevole di pressapochismo e poi delle ingiurie scritte, o non ha ritenuto quegli insulti così gravi, ricordiamo che la linea editoriale è quella di non pubblicare intercettazioni particolari per non fare processi mediatici, almeno così sosteneva il buon Alessandro… Mi dispiace ma chi sbaglia paga, e l’essere un giornalista no deve fermare questa legge sacrosanta, il più patetico (nel senso latino) è Travaglio il quale si è messo a difendere l’acerrimo nemico ‘’ Oimè, quanto somiglia Al tuo costume il mio!’’ deve aver pensato il simpatico Marco, e si sa, ci lamentiamo di politici che litigano e si coprono tra di loro, ebbene anche in questo albo si vede che tutto il mondo è paese. Spero che in Italia non si debba andare in carcere per una stronzata del genere ma dura lex sed lex. (PER TUTTI) Conte M. J. C.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog