Cerca

Era qui la festa?

Per 40 anni si è fatto festa. E' arrivato il conto. Una volta bastavano le scuole elementari per capire che se le spese superano i ricavi non si va lontano. Se non te lo ricordi, col tempo te lo ricorda inesorabilmente l’aritmetica, non serve la matematica finanziaria degli economisti Bocconiani. Finchè si continua a spendere e spandere allegramente non c’è via d’uscita economica, economisti o non economisti. Vendere le riserve può servire. Ti permette uno scrollone una-tantum e ti alleggerisce il conto economico con i minori interessi. Però c’è una sola cartuccia e dopo non bisogna rifare il buco altrimenti sei al punto di partenza ma ancora più disperato. Oltre a questa banalità, per la ripresa servirebbero invece moltissimo (hanno costo ZERO) la decimazione delle leggi e l’annientamente della burocrazia in materia ambientale, di sicurezza sul lavoro e di diritto del lavoro. Tutto ovvio ma cosa succede invece. Dopo la figuraccia galattica della regione Lazio si vede bene qual’è l’andazzo: presi con le mani nella marmellata fioccano i distinguo ed i "non sapevo" per restare. Su una nave il solo dire “non sapevo” è motivo giusto per buttare a mare il Capitano. Un dirigente non è pagato di più per far volare gli stracci. Ss si dimette la Polverini si va a votare? Giustissimo, è proprio quello che serve per spazzare via quella gente indegna. E Monti cosa fa? Finora ha solo alzato i ricavi (tasse) per matenere le spese di questo porcaio. Ripresa nel 2013? Ma per favore. Chiamano "ripresa" un -0,2%. Qui va a finire molto male.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog