Cerca

Il Ministro Profumo e l'ora di religione cattolica

Signor Direttore, intervenendo alla festa di Sinistra ecologia e libertà (Sel) venerdì sera 21 settembre a Torino il ministro della Pubblica Istruzione Francesco Profumo ha affermato che << l'ora di religione cattolica andrebbe modificta perchè così com'è strutturata ha poco senso >>. Nonostante l'83% la scelga liberamente (al Nord 27 studenti su 100 non la scelgono, al Centro 20 su 100, al Sud 2 su 100) l'insegnamento della religione cattolica continua a "disturbare". Eppure tanti recenti studi ritengono che la religione cristiana sia un forte sostegno nella vita dei giovani che li preserva da devianze e disturbi. Le critiche sono le solite: trasformarla in un ora più "laica, multireligiosa, civica, etica (Hegeliana ?)". Invece, se c'è bisogno di modifiche, è l'ora alternativa a quella di religione cattolica che non funziona, perchè spesso gli alunni sono abbandonati a loro stessi, fatti entrare dopo o uscire prima e senza un minimo di programmazione. Al ministro Profumo dovrebbero farlo presente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog