Cerca

lettera circolare indirizzata a chi puo' fare ancora qualcosa

Alla cortese attenzione dei signori Ministri, Alla cortese attenzione dei sigg.ri Sottosegretari, Alla cortese attenzione delle Segreterie di partito di Camera e Senato E,p.c. Alla c.a. dei sig.ri Direttori di Giornali Apprendiamo che un pusher di droga spacciava negli uffici delle istituzioni, probabilmente non unico e non solo in Senato . Essendo la democrazia già a rischio nel nostro Paese ed avvicinandosi le elezioni , in qualità di cittadino e contribuente che vede implodere in se stessi i maggiori partiti , vessato e spremuto dalle tasse, sono a chiedere per quanto mi concerne di utilizzare i miei denari affinche’ il marcio venga estirpato come un tumore maligno dai gangli di comando del mio Paese e che le mafie vengano allontanate nell’immediato dai luoghi sacri deputati alla salvaguardia della democrazia. Motivo per cui apprestandomi nella difficile scelta di elettore chiedo che vengano resi noti i nomi dei senatori che : 1) Finanziano le mafie con i denari dei contribuenti facendo uso di droghe 2) Legiferano sotto effetto di stupefacenti 3) Sono ricattabili dagli spacciatori e dalle mafie che pare si siano oramai impadronite con i loro sistemi dei posti di potere. Chiedo al sig. Ministro dell’Interno e della Giustizia affinche’ venga promulgata una legge con effetto immediato per tutti i politici di Comuni, Regioni e Parlamento laddove coloro che fanno uso di stupefacenti vengano cacciati dai loro incarichi e vengano multati con ammende pari ad un anno di consumo di cocaina ( circa 365x 50 Euro= 18.250 ) restituendo ai contribuenti il denaro usato per l’acquisto di droga. Noi non li paghiamo con i nostri sacrifici per far cio'. Sig.ri Responsabili al Governo, oramai la situazione è quasi fuori controllo, non passa giorno che non si scoprano magagne al di fuori e penso che ne siate ben consci motivo per cui siamo stanchi di sentire comunicati che parlano di poche mele marce che mettono a repentaglio la serietà dei politici. Non passa giorno che non vengano scoperti personaggi, partiti, giunte colluse e corrotte dalla mentalità mafiosa di un facile guadagno con poco lavoro e troppi vizi. Il sistema va profondamente rivisto specialmente per quanto concerne le persone che a tutti i lvelli nelle istituzioni statali si sono separate dal mondo civile creando una struttura costosissima per il Paese che ci ha portato nella situazione economica in cui versiamo. Rimandando l'attuazione di decreti che mirino a contenere la corruzione , il vizio , il malcostume e quant'altro non farete altro che assicurare a populisti inesperti il governo della nostra nazione mentre all'estero Tutti Gli Italiani verranno riconosciuti come mafiosi, delinquenti e privi di credibilità. Augurando serenità e un ottimo lavoro porgo in voi le speranze dei cittadini come penso di essere io. Onesti e amanti del proprio Paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog