Cerca

DEBITO PRIVATO

IL DEBITO PUBBLICO. Su questo argomento se ne sentono di tutti i colori e tutti i giorni. Dico anch'io la mia. Risolviamo il problema alla radice disarmando di fatto la speculazione internazionale. Compriamocelo noi Italiani questo benedetto debito pubblico (naturalmente quella parte che non è già in nostro possesso) e chiamiamolo “debito privato “! Si può farlo sfruttando quella parolina magica che è un cauchemar per tutti i ceti: “tasse”. Alle prossime aste, i titoli di nuova emissione dovrebbero essere offerti con la clausola (come ai vecchi tempi) “esenti da tasse presenti e future” Naturalmente questa innovazione va presentata in largo anticipo con un battage pubblicitario massiccio. Una propaganda interna che solo uno Stato può lanciare, sfruttando tutti i media e quant’altro. Sta poi alla fantasia degli esperti di migliorare l'appetibilità di queste emissioni, nel limite del lecito. Aggiungendo ad esempio altri incentivi tipo l'aggancio automatico alla pari con eventuali futuri Eurobons con uguale rendimento, eventuale garanzia di anonimato per l’acquisto ed il possesso, ecc. Con il successo di questo “debito privato” molti capitali, che pur essendo leciti, oggi vanno all’estero o sotto il materasso nel timore di vessazioni fiscali, costituirebbero invece risorse preziose per far ripartire la nostra economia. Sarebbe quasi come stampare moneta, e ……basta parlare di spead che non avrebbe più alcun significato !!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog