Cerca

il caso Tortora

Caro direttore, ho appena assistito casualmente agli ultimi minuti dello sceneggiato Tv sul caso Tortora. Non posso giudicare la produzione Rai perché non ho visto la prima puntata né gran parte della seconda. Solo due notazioni, una tragicomica, l’altra tragica e basta. Immediatamente dopo i titoli di coda, e appena prima dell’anteprima di Porta a Porta dedicata a Grace Kelly, Rai 1 manda un brevissimo spot: “Melluso cammina con te…!”. Ora, non ho nulla contro la nota fabbrica di scarpe, ma, come si sa, i due principali accusatori di Tortora furono i pentiti Giovanni Pandico e Gianni Melluso detto ‘il bello’. Si tratta di una vergognosa mancanza di sensibilità della Rai, frutto probabilmente di noncuranza, distrazione (sì, vendiamola…!!!). L’effetto onestamente è assai comico e, a dir poco, fuori luogo. La seconda notazione riguarda i titoli di coda. Appena prima delle informazioni sul cast e sulla produzione, la Rai manda in onda alcune schede informative: la prima informa (lo sceneggiato finisce con l’assoluzione in secondo grado del presentatore) del definitivo avvallo della Cassazione all’assoluzione con formula piena; con la seconda si prende atto dell’entità presso che simbolica della cifra in denaro rifusa dallo Stato alla famiglia Tortora per i danni subiti; nella terza ed ultima, appena prima delle scarpe Melluso, si ricorda la data della morte di Enzo Tortora, il 18 maggio 1988, esattamente un anno dopo la ripresa di Portobello. Penso che ne mancasse una quarta, non certo per dimenticanza o per distrazione questa volta. Era, è necessario ricordare che i giudici che hanno condannato il noto presentatore in primo grado, distruggendone la vita (con un comportamento ‘al limite del dolo’, ha ricordato l’avvocato di Tortora la settimana scorsa da Bruno Vespa…), hanno percorso il normale iter di avanzamento automatico di carriera fino a divenire giudici di Cassazione. Non aggiungo altro. Cordiali saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog