Cerca

Carriera sulla morte di Tortora

Ho visto la fiction su Tortora. E' stato un doveroso tributo al calvario di una persona che, per difendere i valori di onestà, trasparenza, impegno civile, non ha esitato a pagare in proprio, con la vita, il coraggio della sua denuncia. Un'omissione pesantissima da parte della RAI: non un accenno al pubblico accusatore che nel processo di Assise costruì l'accusa sul castello di nefandezze fornito da quell'accozzaglia di criminali assassini "pentiti". Ci risulta che questo signore abbia fatto una brillante carriera in Magistratura: stuprare la verità e portare un'uomo ( INNOCENTE ! )alla disperazione è evidentemente un titolo di merito. Ma dell'INNOMINATO nessun giornale ha avuto il coraggio di fare il nome. Eppure è il segreto di Pulcinella: paura, omertà, o cos'altro? Che tristezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog