Cerca

Lettera al Direttore

Buongiorno Direttore, le scrivo questa mail anche se so che non verra' mai pubblicata, non sono una personaggio “conosciuto”, per cui non faccio notizia e non aumento le vostre tirature, ma sono uno degli oltre 60 milioni di italiani che si ' VERAMENTE STANCATO di sentire assurdita' ! Questa mattina accendo la televisione ( sono uno di quelli che ha ancora il coraggio di farlo) , si sintonizza su TG COM 24 e.............una nuova mazzata: la notizia: l'Assessore Cattaneo si lamenta dicendo: come faro' a vivere con solo 8000 Euro al mese !! Mi e' andato il sangue alla testa !!!! Ma non tanto per il titolo, spesso poi questi titoli sensazionalistici sono delle storture ( o almeno cosi' dicono sempre gli interessati...), ma per le argomentazioni che l' Assessore ha sostenuto durante l'intervista. Non facciamo speculazioni, e' di destra, di sinistra, di centro......SONO TUTTI UGUALI ( o quasi tutti) ma analizziamo le ERESIE che ha detto: “Quello che sta avvenendo nei poteri locali, con l'affamamento dei comuni, con l'eliminazione delle provincie, con il commissariamento delle regioni, sta svilendo il valore della politica..” Ma come si fa a dire cose del genere ! Ogni giorno , come vanno a fare un controllo, vengono fuori scandali, ED OGNI VOLTA GLI INTERESSATI CADONO DALLE NUVOLE, sono sempre complotti, processi mediatici per fare notizia..................... Ma puo' essere possibile che pensate che siamo ancora tutti con gli anelli al naso ???? “Mi creda: io non sono uno che fa politica per l'emolumneto...” Ma se dite sempre tutti cosi' !! Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaa Se e' vero quello che sostiene, non dovrebbe essere un grosso problema, visto che e' cosi' disinteressato, ad avere ridotto il suo compenso !! “Guadagnavo piu' quando facevo il dirigente, ho scelto di fare politica perche' penso che sia una vocazione per il bene comune ..” Mi consenta ( va, o meglio andava molto di moda questo termine): 8000 Euro al mese netti da dirigente, in quale azienda dorata lavorava ? E suggerisco a chi di dovere: vista un'entrata cosi' importante, andiamo a controllare se le dichiarazioni dei redditi corrispondevano a questi sontuosi emolumenti ? Se e' tutto regolare meritera' un plauso, anzi un invito a fare dei master per imparare alla collettivita' come si fa' a diventare cosi' bravi ( non e' sarcasmo) E anche ammesso che li guadagnasse veramente, si rende conto che i tempi sono cambiati per il 90% della popolazione, e moolto probabilmente anche lei non li guadagnerebbe piu' ? Capisco che stando in politica avete perso il senso della realta', ma forse una attenta riflessione vi porterebbe a ragionare diversamente !!! A questo punto la giornalista fa una domanda: “Qual'e' allora lo stipendio giusto secondo lei ? “ E lui risponde: “ Lo stipendio giusto e' quello che va commisurato alla responsabilita' che un politico si assume nel ruolo che ricopre e per i risultati che porta....... come avviene nella vita normale ( poi si ripete...) “ Caro il mio Assessore, qui mi trova perfettamente stranamente daccordo , il problema pero' e' quello che e' facile predicare bene quandosi razzola male !! Non bisogna essere generalisti, NON TUTTI SONO COSI', MA PURTROPPO UNA GRAN PARTE !!! Dal momento che ricoprendo certi ruoli vi dovreste assumere delle responsabilita', mi dice in tutta la storia della Repubblica Italiana , visti i dissesti che la classe politica italiana ha creato ( SONO DATI INCONFUTABILI CHE CI CONTESTA IL MONDO, QUINDI INCONTROVERTIBILI !!) mi dice quale politico si e' assunto queste responsabilita' ? Un nome mi basterebbe, anche solo uno !!! Grandi parole, ma mai fatti concreti !!! E adesso passiamo all'argomento che mi ha indignato: …......e per i risultati che porta..... Ma invece di sotterrarsi, mettersi a piangere e chiedere umilmente scusa cosa fa ? Con i risultati che avete dato non solo non vi dovrebbero dare un 'euro, ma chiedere anche i danni per tutto il disastro che avete creato !!! Ma non si vergogna ???' Pertanto, come dice lei: “ragioniamo in questa prospettiva...altrimenti sull'onda di una comprensibile irritazione.....io non voglio i ladri in politica, non voglio i fannulloni, sono i miei peggiori nemici, io lavoro 12/15 ore al giorno , perche' credo che la politica sia un servizio, e ripeto , oggi ho detto, lasciatemi in mutande ma lasciatemi la liberta' di fare politica. Per carita' Assessore, siamo in democrazia, nessuno si deve prendere il diritto di toglierle la liberta' di fare politica MA, dal momento che ( come lei ha detto precedentemente) “ho scelto di fare politica perche' penso che sia una vocazione per il bene comune” NON SI E' MAI SENTITO CHE UNA “VOCAZIONE” VENGA PAGATA !! Non essere pagato non sarebbe giusto..ma adeguato ai risultati che ottenete si !!! Ed i risultati per far quadrare i conti dei vari enti ( Comuni , Provincie, Regioni e Statali) non e' SOLO TAGLIARE I SERVIZI ( lo sa fare pure uno che ha conseguito la 5 elementare !) ma renderli piu' funzionali, evitando sprechi, costi assurdi, anche di voi “dirigenti”, eliminando le scandalose regalie che vi siete fatti ( vitalizi, pensioni anticipate) , guardando al futuro e non solo alla sete di potere per arrivare a comandare una nave che sta inesorabilmente affondando...perche' poi sottacqua ci finirete anche voi !!!!! Saluti Roberto Amati

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog