Cerca

Tornare alla vera poplitica

Sento parlare di rinnovamento, rottamazione e via con termini del genere: si vuole rinnovare, aggiornare, magari ringiovanire, ma esaminando un po' i fatti c'è poco da stare allegri. In questi ultimi 20 anni non si è fatto nulla o quasi per il cittadino medio o proletario, quello cioè che vive una realtà quotidiana da prima linea; per le forze dell'ordine e le FF.AA.; per le tasse; per i giovani; e potrei andare avanti. Promesse tante, ma fatti niente se non addirittura tagli e sacrifici, senza dare mai segni di solidarietà da parte della "casta". Ho sempre votato a destra, ma sarà che provengo da militanza missina dove certi valori erano "Vangelo", faccio notare che in questi anni si è pensato solo a parare il culo a qualcuno e il popolo lì a guardare: aspetta e spera! Ora si vuole cambiare (nome al partito, persone, etc.), magari fare chissà cosa - dopo 20 anni: c'è da credere? Ecco che si infoltisce la schiera dei "non votanti". Purtoppo!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog