Cerca

Si riordina o si blindano le roccaforti rosse?

Spett.le Direttore, E' una mia impressione o si stanno "blindando" le "roccaforti rosse"? La Regione Emilia Romagna, ravvisata la necessità di continuare a garantire i servizi ai cittadini e a costi contenuti (impresa sempre più ardua per i piccoli comuni se non attraverso una gestione in forma associata) si sta accingendo al riordino territoriale. A tal proposito, a livello regionale, sono stati individuati i cosiddetti “ambiti ottimali”, spesso corrispondenti al distretto sanitario, ed a seconda dei casi all’ interno di essi si individua quale dovrà essere il futuro amministrativo. Alcuni aspetti non sono però chiari: Chi individua quale sia la soluzione migliore? Per quale motivo in un ambito va bene la fusione e in un altro è meglio l'Unione? Quando si parla di ambito ottimale si intende ai fini puramente amministrativi o politici? Queste sono solo alcune delle domande che bisognerebbe porgere al Pd. Singolare il fatto che in due vallate confinanti tra loro il Pd abbia scelto due modelli differenti e in entrambi i casi intenda tirar dritto senza possibilità di mettere a confronto quanto deciso in camera charitatis con altri modelli. In Valmarecchia (RN) il Pd sta fortemente spingendo per la realizzazione di un' Unione a 11 mettendo insieme le attuali unioni: quella a 4 della Bassa Valmarecchia e la Comunità Montana dell' Alta Valmarecchia a 7, come mai queste due unioni non vanno più bene? A voler pensar male qualcuno potrebbe maliziare che essendo il Pd al governo in ben 9 comuni su 11, i due restanti sono comunque di esigue dimensioni, nel malaugurato caso in cui dovesse perdere qualche comune, il partito su quei comuni manterrebbe comunque il proprio potere su tutto quanto viene gestito dall' Unione, ipotesi avvalorata dall’esclusione di Bellaria Igea Marina grande comune amministrato dal Pdl, facente parte dell’ambito della Valmarecchia ed unico escluso . Per l'opposizione è già difficile vincere un comune ( l'Emilia Romagna è da sempre considerata una roccaforte del Centro Sinistra), per cui per il Pdl avere peso in Unione a 11 sarebbe un'impresa a dir poco titanica. Nella confinante Valle del Rubicone (FC) invece si corre verso la fusione tra due comuni, l'ipotesi di un' Unione Rubicone - Costa non interessa a Savignano e a San Mauro. Premesso che preferisco la Fusione all'Unione a mio avviso solo costituendo comuni più grandi si riescono a contenere i costi, non posso non rilevare che guarda caso, in quell'ambito si fondono i due comuni amministrati dal Pd mentre l'Unione profilata pare loro indigesta. Come dargli torto visto che in quell'ambito alcuni comuni come Sogliano, Cesenatico e Gatteo sono già amministrati dal Centro Destra? Che se ne farebbero di un' Unione in cui rischiebbero di essere in minoranza? Quella in corso sembrerebbe più un'opera di normalizzazione che di riordino territoriale ma c'è da chiedersi se tesa a salvaguardare le roccaforti rosse che in questa maniera sarebbero maggiormente corazzate. Cordiali saluti, Loris Dall'Acqua Poggio Berni (RN)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog