Cerca

Lodi, Alemanno, ..

Ordinanza comunale a Lodi per il divieto di introdurre i cani nei giardini pubblici. A Pescasseroli al centro del Parco Nazionale il divieto era già in vigore da tempo, così come in altre località. Ed ecco che si inverte il modo di vedere e interpretare le cose: si colpiscono i cani perché sono loro la causa dei viali sporchi, etc! Io la penso diversamente: maleducato è il PROPRIETARIO (uomo-donna) del cane! Cioè, avrei emesso un'ordinanza che fa pagare salatamente la maleducazione del proprietario del cane, anche imponendogli la frequenza a un corso di "elementare convivenza civile". E non condivido il modo di presentare "la storia" di Pansa, per il quale le "efferatezze dei partigiani" sono state di pari livello di quelle dei nazi-fascisti. Quindi, secondo Pansa, la storia non deve seguire la cronologia degli eventi, si limita solo a descrivere i fatti! Nella mia modesta visione degli eventi ho invece il pessimo vizio di dare importanza alla cronologia dei fatti, per potere parlare dei fatti! Al sig. Pansa propongo il seguente "esperimento mentale": sta camminando per strada e qualcuno da dietro gli molla un ceffone da farlo cadere. Lui, il Pansa, cioè, si alzerebbe e offrirebbe cristianamente l'altra guancia? O, se reagisse con pari violenza, concluderebbe di essere alla pari con l'aggressore? Se non ci fosse stata l'aggressione nazi-fascista non ci sarebbero stati i partigiani. Alle nefandezze del ventennio è seguita una guerra che ha coinvolto milioni di persone! Se non ci fossero state le schifezze dei nazi-fascisti, la guerra schifosa che ne è derivata non ci sarebbe stata, o almeno ce ne sarebbe stata un'altra di diverse motivazioni e conseguenze, o no? Mi limito a ricordare il terzo principio della dinamica: ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. Non è vero che la cronologia degli eventi permetta una interpretazione corretta. Secondo me.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog