Cerca

Orlando e il comune di Palermo: “ha un cilindro per cappello ed è l'unico che "conta"

Egr. Direttore, al comune di Palermo, Ente in dissesto finanziario conclamato e certificato il 7 di agosto dal ragioniere generale con uno squilibrio di bilancio, pare che il Sindaco Orlando abbia trovato 3 milioni di euro da regalare alla Gesip -ovviamente prima della campagna elettorale per le regionali- provenienti da fatture pare non pagate dal comune per prestazioni di servizi resi dalla Gesip (la stampa però e l’ordinanza n. 187 del 6/10/12 dicono che le tredicesime ai lavoratori gesip saranno pagate traendo fondi dalla Protezione Civile Naz.le e si pagherebbe in virtù di un atto fatto dall’ex Commissario il Prefetto Latella). Ma allora, dove prenderà il soldi? E come pagherà le fatture che, peraltro, parrebbero siano state emesse dalla soc. Gesip stessa in autocertificazione e non del Comune quale datore di lavoro nella persona dei dirigenti che in rappresentanza dell’A.C. dovevano rendicontare sulla reale esecuzione dei servizi resi dalla società. Ancora una volta si continua da parte del governo a foraggiare una Regione e un Comune che sembrerebbe essere l’ombelico del mondo politico nazionale e non solo, per sanare il bilancio si aumenta l’IMU, l’IRPEF, l’addizionale comunale e regionale, e ciò sempre sulle spalle dei cittadini che forse sono anche degli italiani onesti (in dubbio è dovuto!!), si bloccano stipendi ed i contratti eppure si nega anche il diritto di vivere dignitosamente dopo anni di studi perchè si bloccano le assunzioni mentre in sicilia e a palermo tutte quelle restrizioni che il Governo Monti e company elargisce e propina per tutti le altre Regioni qui, in vigilia di elezioni, non valgono. Ma la corte dei Conti c’è in Sicilia?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog