Cerca

IL SAHEL

Gent.mo Direttore, mi riferisco alla nomina del Prof. Prodi a inviato speciale dell’ONU per il Sahel. Territorio che ho avuto il piacere di visitare (o il dispiacere per quello che ho visto). Sono proprio curioso di sapere come il Prof. risolverà il problema della siccità o della guerriglia, inviterà i capi banda tuareg e sudanesi a New York per un meeting o andrà lui a parlamentare con il suo seguito nel Sahel, magari a Timbuctu. Per quanto riguarda l’ONU, potrebbe commissionare qualche migliaio di pozzi dando l’incarico della realizzazione a qualche seria organizzazione che opera nel territorio. Non risolverà il problema, ma sarà senz’altro di maggior aiuto. Per quanto mi riguarda i miei colleghi ed io, nel nostro piccolo, abbiamo regalato due pozzi, tramite una ONLUS, a un villaggio del nord del Benin. Saluti Mario D’Este. Roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog