Cerca

Addio al ponte sullo stretto

Ho visto che il governo dei "fenomeni" ha stanziato i soldi necessari per pagare le penali per il definitivo abbandono della costruzione del ponte sullo stretto di Messina. Altri soldi buttati al vento. Questo governo di boriosi, improvvisati amministratori, non capisce nemmeno l'importanza nell'economia che rivestono moderne infrastrutture. Il ponte sullo stretto non rimarrebbe un'opera unica (utile) sarebbe prodromica ad altre infrastrutture (ferroviarie e straali). Ma tant''e' tutti approveranno la nuova manovra (gioco delle tre carte) recessiva dei professori) e ci sara' ancora qualcuno che li vorrebbe di nuovo. Mancava solo la tobin tax per far scappare altri capitali. Insomma il fallimenti continua a colpire. Ma non si diceva: errare e' umano, ma perseverare e' diabolico?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog