Cerca

Opinione di un uomo qualunque.

Sulla informazione data questa mattina su molti giornali vorrei umilmente fare una riflessione. A- Un punto in meno nei primi due scaglioni di reddito. B- Dimezzato l'aumento dell'IVA che sale di un solo punto La prima parla chiaramente di “riduzione” delle aliquote IRPEF e quindi un messaggio rasserenante. La seconda, pur parlando di “aumento” dell’aliquota IVA da 21 a 22 la fa passare come “riduzione” sul presunto aumento con un messaggio altrettanto rasserenante. Un vero capolavoro di “disinformazione”. Sarebbe stato più logico parlare di “diminuzione” dell’aliquota IRPEF ed “aumento” di quella IVA. Di questi artifici ne abbiamo piene le tasche. Ormai dappertutto e da tutte le fonti non c’è più informazione ma “artifici” informativi. Ma vi siete mai chiesto perche tutte le offerte dei prodotti, a cominciare da quelle alimentari per finire a tutti gli altri prodotti finiscono sempre in 99 centesimo, con un chiaro segno di “presa in giro dell’acquirente. Usque tandem?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog