Cerca

come lo stato con la sua lentezza uccide il cittadino

Buongiorno sono un piccolo artigiano il mio problema e incominciato nel lontano 2007 quando a maggio ho richiesto un finanziamento alla mia banca per acquistare degli strumenti elettronici e cosi poter sfruttare il momento del passaggio della tv analogica a quella digitale,la strumentazione che mi permetteva di inserirmi nel segmento degli alberghi e di tutti i servizi di cambiamento al digitale. fin qui tutto bene ma il finanziamento non arrivava mai finche a gennaio del 2008 mi reco alla mia banca e il funzionario addetto(in confidenza perché non era suo compito informarmi per quanto era accaduto) mi fa sapere che il finanziamento non può essere erogato perché equitalia aveva ipotecato tutti i beni in mio possesso. a questo punto sono entrato in panico (e mai possibile che prima di ciò non venga informato da equitalia?)ma rivolgendomi alla sede confconsumatori di Cagliari mi viene assegnato un avocato tributarista e inoltriamo un ricorso per come sono andati i fatti. Attendiamo un tempo infinito e nel frattempo mi vengono anche inserite le ganasce fiscali alla vettura per stroncarmi del tutto, finche un giorno a ottobre del 2011 l'avocato viene convocato per l'udienza dopo ciò(durata due ore circa)alla data odierna siamo ancora in attesa della sentenza. Mi chiedo e possibile che un cittadino debba rimanere in coma per ben cinque e ripeto cinque anni e non so quanto ancora per rincominciare a vivere ??? Cosa devo fare per riprendermi la mia vita???

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog