Cerca

ci vorrebbero manager, non banchieri

Leggo l'articolo sui fallimenti del signor Passera al Ministero dello Sviluppo e una volta di più mi convinco, amaramente, della vera iattura di avere al governo tecnici nominati. Passera in realtà è un banchiere e sta ripetendo tutte le scelte sbagliate che ha commesso in passato in vari incarichi di vertice in numerose aziende. Non abbiamo bisogno di sedicenti salvatori della Patria, ma di personalità dal piglio manageriale, che sappiano gestire con autorevolezza i problemi del mondo imprenditoriale, in un momento di crisi e recessione che a maggior ragione richiederebbe uomini altamente competenti nel ruolo (difficile) di guida per il rilancio dello sviluppo economico. Riferendosi alle idee povere di contenuto di Vittorio Emanuele II, Cavour diceva "Chacun fait ce qu'il peut", e poi decideva a modo suo. Non mi illudo che spuntino uomini della statura di Cavour. Ma almeno uomini con delle idee.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog