Cerca

favorevoli allo scioglimento del comune di Reggio Calabria

Egregio Direttore Belpietro, siamo due sorelle trentenni nate e cresciute a Reggio Calabria e le scriviamo a proposito della telefonata avvenuta giorno 12 ottobre 2012, tra lei e il Presidente della Regione Calabria nonché ex sindaco della nostra città, in merito allo scioglimento del Comune di Reggio Calabria. Vorremmo precisare che noi, in quanto cittadine della città oggi sotto accusa, non ci ritroviamo d’accordo con quanto affermato dal Presidente Scopelliti e in generale con tutta la parte politica che in questi giorni ha rilasciato dichiarazioni sfavorevoli in merito al provvedimento del Ministro Cancellieri. Sarebbe quindi il caso, forse, di dare voce anche ai cittadini ONESTI, che con la ‘ndrangheta non hanno mai avuto a che fare. Riteniamo infatti che lo scioglimento del nostro comune non sia un provvedimento "contro" la nostra comunità e la nostra città(così come fin ora detto dalla classe politica reggina), ma anzi l’unico modo possibile per ridare a Reggio la legalità perduta e la forza per rialzarsi. Noi non ci sentiamo offese da questo provvedimento né abbiamo nulla di cui vergognarci, anzi auspicavamo da tempo per un intervento dello Stato, perché ormai la situazione di Reggio era divenuta stagnante e degradante, soprattutto per i cittadini come noi. Non è vero che tutto andava bene, non è vero che i politici locali erano vicini a noi giovani, non è vero che la nostra città era governata in modo chiaro e trasparente. Già da diverso tempo, chi come noi, ha da sempre vissuto qui, si era reso conto che molte cose non andavano nel modo giusto. Ecco perché oggi noi speriamo che da questa situazione la nostra città possa finalmente rinascere e rialzare la testa, speriamo che da adesso in poi possa esserci una speranza anche per i cittadini come noi che amano Reggio Calabria e che vogliono poterci vivere senza assistere più a un degrado simile. Tutto sarà possibile solo con l’aiuto delle istituzioni ONESTE e di tutti quelli come noi, che ancora credono che per Reggio è possibile un futuro migliore. Grazie se anche soltanto avrà letto questa nostra lettera. Distinti saluti Due sorelle Reggine

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog