Cerca

la nuova legge del potere

LA NUOVA LEGGE DEL POTERE: “VOLERE E POTARE” Nel recente passato,i”poteri forti”della finanza e dell’industria si muovevano agilmente sul territorio nazionale e miravano ad influenzare le scelte dello Stato sovrano. Con la globalizzazione del “Mercato”,gli ex poteri forti italiani hanno dovuto cedere il proprio campo d’azione,accettando di essere assorbiti e sostituiti dai nuovi “poteri internazionali” che,a scapito della Sovranità degli Stati,hanno abusato di questi ultimi,imponendo ai singoli Governi ricette politiche anche in contrasto con le aspettative sociali della popolazione. E’ così avvenuto che l’Italia ed altre nazioni non soltanto europee,fiaccate dalle mire egemoniche dei potenti mercati Internazionali,da questi”mercati” sono state trasformate in “pascoli economici”dove l’erba doveva essere l’appetibile “verde alimento” dei poteri forti e soltanto l’ispirazione bucolica degli addetti ai “mercati rionali”. Ovviamente, alla cupidigia dei “mercatoni”non poteva mancare un vigoroso sostegno economico di raffinata caratura politica. Presto fatto.Date a Cesare ciò che è di Cesare ed ai corrotti il piacere di ovattati bonifici bancari,al di sopra e contro ogni sospetto legislativo. Dimenticavo di ricordare ai tanti distratti che “il potere”, quanto più è forte e sofisticato,tanto più non si avvede di percorrere la strada del proprio soffocamento. A proposito, ai corrotti auguri di una fine indegna. Dott. Romano Dolce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog