Cerca

Concussi, concussori e... pantalone

Capisco l'indignazione, è dir poco, di chi non si vede riconoscere il dovuto dallo Stato, dalle Regioni, dalle Province o dai Comuni per lavori effettuati " secoli addietro ". Mai come in questi momenti di crisi i soldini servono eccome e lo Stato, che dice di " lavorare " per la ripresa che ti fa ? Una legge per prolungare ancora l'agonia dei creditori. C'è tuttavia anche un rovescio della medaglia che è quello dei lavori " fatti male " e " gonfiati ". D'altra parte, paga una tangente e poi sai benissimo che ti pagheranno il giorno del mai, vuoi non " gonfiare il costo del lavoro per un ente pubblico e fvarlo male ? E così si innesca una spirale malefica tra concussi e consussori, tra imprese ed ente pubblico, ed a rimetterci è, come sempre, pantalone. Quello che volevo dire con questo confuso discorso, è che l'imprenditore che avanza soldi dallo Stato a suo tempo avrebbe dovuto mettere in conto questi intoppi , quindi... chi è causa del suo mal.....

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog