Cerca

Tagli a detrazioni e deduzioni e Costituzione

Caro direttore, “ Libero”, se non il solo, è uno dei pochissimi giornali che con fondatezza e serietà di argomentazioni critica il Governo , soprattutto per quel che riguarda la sua poiitica in genere e, nell’ attuale momento, critica e contesta ,a ragione , i provvedimenti che Monti sta chiedendo al Parlamento di assumere quasi a scatola chiusa. C’ è la crisi, è vero, ma è vero anche che essa non può legittimare che siano stravolti consolidati principi di civiltà del Nostro Ordinamento giuridico. La retroattività dei tagli e delle detrazioni , se attuata, sarà un grave colpo per le finanze dei contribuenti ma, piu’ ancora che per lo statuto del contribuente, lo sarà per il principio della irretroattività delle leggi che non è assoluto in generale ma lo è ( quasi del tutto ) in materia penale e in materia tributaria. In questa seconda materia, la capacità contributiva di cui all’ art.53 della Costituzione deve essere attuale e non passata o esaurita per novelle legislative sopravvenute. Almeno ai miei tempi così si leggeva nei manuali di diritto tributario. Mi auguro che il Parlamento possa discuterne Paolo Caputo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog