Cerca

I NUOVI RETORI

Egregio Direttore, come è noto l’ossìmoro (od ossimòro) è una figura retorica che descrive una particolare forma d’antitesi. Come espressioni esemplificative di solito vengono citate: lucida follia, convergenze parallele, oscuro chiarore etc. Ora, per la gioia di tutti i linguisti, un’altra locuzione è entrata nel parco degli esempi: “BERSANI: RINNOVERO’ INSIEME A D’ALEMA!” Saluti Gino Celoria

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog