Cerca

Dimissioni di Fini? Molto poco probabili

Gentile Direttore, dopo le notizie riportate da “L’Espresso” e da “Il Fatto quotidiano”, stampa non certo di centro-destra, molti invocano, giustamente, le dimissioni dell’on. Fini (Presidente della Camera per grazia ricevuta). Io non credo che si dimetterà e condivido quanto detto dall’on. Bossi, cioè che “è inutile parlarne perché quello non si dimette nemmeno se gli spari”. Io penso che manderà avanti il suo fedele scudiero on. Bocchino il quale - pur di servire il suo Principe non perde mai la buona occasione per tacere - dichiarerà che le carte trovate nella casa romana di Corallo sono una “patacca”, messe appositamente da un emissario dell’on. Berlusconi per incastrare Fini. Questi personaggi sono ormai impresentabili e mi auguro che gli elettori diano loro il benservito anche se, purtroppo, gli dovremo elargire un lauto, quanto immeritato, assegno pensionistico che è un insulto per tutti quegli italiani che, dopo aver lavorato per 40 anni, ricevono pensioni che in certi casi non gli consentono di arrivare a fine mese. Gianni Porzi, casalecchio di reno (bologna)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog