Cerca

disastro equitalia

Gent.mo Direttore Maurizio Belpietro Le scrivo questa lettera per la situazione grave che sta succedendo a mio figlio Marco Gatti con l’ Agenzia delle Entrate ed Equitalia. Alcuni mesi fa venivano recapitate cartelle esattoriali presso il domicilio per il pagamento di posizioni aperte inerenti la piccola azienda che aveva , ormai chiusa per troppe tasse da pagare dal 2007 c.a. Nonostante si sia presentato per rateizzare l’importo dovuto una parte è stata pagata nel frattempo sono subentrati sia problemi di salute gravi che di lavoro che possiamo documentare. Dal Gennaio 2011 sono state notificate n. 3 cartelle esattoriali rimanenti così di seguito sottoelencate: 11/01/2011 ? 6820,00 4/4/2012 ? 19.815,87 20/06/2011 ? 29.326,00 Più volte ci siamo presentati agli sportelli di Equitalia per rateizzare in piccole rate il tutto, perché mio figlio ha un reddito di ? 1500, 00 c.a. un mutuo da pagare di Euro 500, 00 e un figlio e compagna a carico ( mod. ISEE)la risposta è stata sempre negativa nonostante ci fosse la buona intenzione di voler pagare poco per tanto tempo in modo da azzerrare la posizione di debito. In data odierna 23/10/2012 mio figlio ha ricevuto notifica che deve pagare ENTRO 5GG dalla presente le suddette cartelle. La situazione è disperata perché non possiede questi soldi e deve sfamare la famiglia , ha dato mandato allo Studio Tributario Cianni di Treviglio per poter chiedere di rateizzare in piccole quote tale debito per evitare il pignoramente dell’immobile che è ancora da pagare , lo studio ha voluto ? 500.00 in anticipo che per aiutarlo ho dato io a lui la mia pensione ,ma abbiamo fatto ancora un buco nell’acqua. Caro direttore mi aiuti perché siamo disperati e non riusciamo a trovare una via d’uscita. ATTENDO CON ANSIA UNA SUA RISPOSTA O TELEFONATA. MI METTA IN CONTATTO CON BEFERA. La ringrazio Cattaneo Liliana

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog