Cerca

IL TRADITORE BERLUSCONI CORTEGGIA I PROPRIETARI IMMOBILIARI

Ma una questione la poniamo molto modestamente anche noi….CHI HA TRADITO UNA VOLTA, E’ PRONTO A RIFARLO ANCORA, perchè altrimenti qualcuno più addentro alle cose della politica dovrebbe spiegarci il motivo per il quale ieri [ 28.10.2012m ] BERLUSCONI nel corso dell’ arringa tenuta a Villa Gernetto ha dichiarato solennemente [ RIPRESO ANCHE DALL' ANSA ] ABOLIREMO L’ IMU E CI IMPEGNEREMO A NON METTERE PIU’ ALCUNA TASSA SULLA CASA, [ SCRITTO IN GRASSETTO ] noi che siamo dei poveri ignoranti e zotici e sappiamo fare solo quelli che da qualche parte chiamano ” I CONTI DELLA SERVA “, traiamo le seguente conclusione: in questo Paese l’ 80% degli Italiani, sono proprietari della casa in cui abitano, considerato che l’ ultimo censimento dice che siamo circa 60 milioni di cristiani, ne consegue che all’ incirca 42 milioni di persone sono proprietari immobiliari, quindi se BERLUSCONI a Villa Gernetto dichiara: ABOLIREMO L’ IMU E CI IMPEGNAMO A NON METTERE PIU’ ALCUNA TASSA SULLA CASA, e non corteggia invece la CONFINDUSTRIA che anche lei ( come Associazione ) si lamenta dell’ eccessivo CARICO FISCALE, il significato è uno solo CHIARO, LAMPANTE, INCONTROVERTIBILE ed INDISCUTIBILE, i PROPRIETARI IMMOBILIARI sono PIU’ NUMEROSI ed hanno di conseguenza POTERE CONTRATTUALE. Ora la questione è: BERLUSCONI e tutto il POPOLO DELLA LIBERTA’ hanno TRADITO [ E CHI TRADISCE UNA VOLTA E' SEMPRE PRONTO A RIFARLO ANCORA ED IN QUALSIASI MOMENTO ] il PROPRIO ELETTORATO, L’ UNICO AD ESSERE DETERMINANTE, per quale ragione quello stesso ELETTORATO dovrebbe FIDARSI e votarlo ancora ?. F/TO IL MOVIMENTO DI OPINIONE Robin di SHERWOOD

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog