Cerca

IL NON VOTO

Gentile Direttore, ho ricevuto una richiesta di diffusione di una mail che spiega che un cittadino ha la facoltà per legge di rifiutarsi di votare facendo allegare al verbale le motivazioni del rifiuto e che le schede di rifiuto vengono contate e sono valide, contrariamente alle schede nulle o bianche o all'astensione dal voto. Se tali schede fossero in numero consistente, la casta avrebbe dei problemi ad assegnare i seggi vuoti che ne risulterebbero, e il problema verrebbe affrontato dai media, e si sconquasserebbe un sistema immorale lontanissimo dai bisogni reali dei cittadini. Non conoscevo questo "diritto" per cui ritengo che se Libero divulgasse informazioni in questo senso farebbe un buon servizio, dando una opportunità in più per poter dissentire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog