Cerca

Com. Stampa Legge Elettorale

Direttore, Andrea Levico, scrittore e studioso della matera elettorale ( suo il compendio di 400 pagine " Vota X , storia di un segno" edizioni Araba Fenice) ed il sottoscritto ( ex sindaco liberale di Borgo San Dalmazzo 1982/2002) stanno proponendo - inutilmente- alle testate con pagine "piemontesi" la loro idea di una legge elettorale che si diparte dalle aspettative della gente proponendo di conseguenza il modo migliore per realizzarle. Mi permetto quindi di sottoporre a Lei il sottostante comunicato stampa di sintesi ,nel caso possa riscontrarne un suo interesse giornalistico. Grazie per l'attenzione. marco borgogno Comunicato Stampa " I temi che si aspetterebbe la stragrande maggioranza della gente possono essere così riassunti: riduzione degli enti e degli eletti ; tagli a stipendi, rimborsi, privilegi e finanziamenti; sistema uni-camerale ( Senato consultivo con elezione di secondo grado); limitazione di due mandati per ogni eletto; impossibilità a candidarsi in più collegi ; preferenze di lista; vincolo di mandato ( chi cambia idea si dimetta!); elezione diretta del premier; no al proporzionale e si al maggioritario. Per giungere a questi obiettivi, a parere nostro, basterebbe prendere a prestito gran parte della legge di elezione dei sindaci nei comuni superiori ai 15.000 abitanti, che è quella ad aver dato i migliori risultati. Liste di partito o di coalizione con possibilità di due preferenze e l’indicazione del premier . Doppio turno di ballottaggio con possibilità di accorpamento sui primi due partiti votati ( se nessuno ha raggiunto il 50 +1 %) . Si avrà così automaticamente un governo voluto dalla maggioranza numerica degli elettori , con eletti non imposti ma scelti e l’indicazione di chi ci governerà; senza giochetti di premi di maggioranza che potrebbero ( così come si sta parlando) non risolvere nulla e lasciare , con il proporzionale, la decisione finale non al popolo ma ai partiti. Ovviamente la proposta originaria è più articolata anche in riferimento ai collegi elettorali ed alla presentazione delle liste. Marco Borgogno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog