Cerca

Tagli alle scuole private:perchè???

Egregio Direttore,La preghiamo di farsi spiegare dal Min. Profumo i motivi che giustificano i tagli ai contributi alle scuole private paritarie.tra l'altro la maggior parte cattoliche. La decurtazione è stata pesante:per il 2013 contributi decurtati al 50% sul fondo standard di 511 milioni(nel 2000 erano 530 milioni). E' possibile che vogliono mantenere in vita solo la scuola pubblica- a questo punto-per garantire giustamente il posto a tutti quelli che vi lavorano dentro--ma anche nel privato lavora tanta gente?????? E' possibile che anche la Chiesa abbia perso tutto questo potere??come mai?eppure siamo una nazione cattolica. che disegno c'è dietro? sembra che ce l'abbiano con la Chiesa.Che il Min.Legga qualche libro ad hoc -e vedrà che lo stato risparmia 6 miliardi sulla pelle delle scuole paritarie. Scriva un articolo contattando l'Agesc o il Card. Bagnasco su questo problema. Chi è cattolico giustamente può desiderare di mandare i propri figli in una scuola cattolica. E poi basta con il luogo comune che la scuola privata è per i richhi. Quella pubblica tra buoni pasto e 10 eurodi qua e di alla fine del mese costa sui 100 euro.Non l'avete capito????????che dobbiamo stare in riga se no arriva la CGIL con gli scioperi degli insegnanti ,molti politicizzati? e anche sindacalisti. Distinti saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog