Cerca

revisione della spesa?revisione degli sprechi!

Questo è il messaggio che il gruppo FIALS pistoia ed il segretario regionale Massimo Ferrucci continuano a mandare ai lavoratori.Abbiamo iniziato a raccogliere le firme con una petizione per la chiusura degli enti inutili e cancellare le direzioni aziendali esistenti nell’ambito dell’area vasta, per ricondurre la gestione ad un unico soggetto sufficiente a gestire i processi di riorganizzazione e monitoraggio della spesa.Riteniamo che questa sia la giusta cornice per la lotta che, in solitario, abbiamo portato avanti, mentre altri sindacati proclamavano la bontà di progetti inutili come quello delle sds.Troppi soggetti con viso addolorato si aggirano penitenti per la Toscana.Da un anno il FIALS Pistoia promuove incontri e dibattiti che illustravano quale grande ed inutile spreco fossero le SDS e gli ESTAV, oggi i fatti ci danno, purtroppo, ragione, il fallimento è assoluto, con buona pace di coloro che difendevano a spada tratta la propria poltrona. Ai lavoratori cosa rimane?Il vago sentore di essere forse stati presi per il naso…un clima di incertezza e paura per il proprio futuro, fomentati dal messaggio che i diritti debbano passare in secondo piano rispetto alla grazia di avere un lavoro.Non pensiamo sia così, i lavoratori non sono un peso, ma la vera ricchezza del nostro Paese, i loro diritti non possono e non devono essere intaccati, come d’altronde non dovrebbero esserlo le loro buste paga, che invece attualmente continuano a foraggiare il sostentamento di poltronifici di vario livello. Un lavoratore demotivato è un insuccesso dell’azienda per cui lavora, un’azienda che sacrifica i lavoratori per mantenere gli sprechi, veri, è un’azienda che ha perso in partenza. Che il momento storico sia critico non è una novità,ma riteniamo che sfoltendo il sottobosco delle poltrone, che altro ruolo non hanno, se non quello di mantenere il consenso politico, restituendo ai lavoratori la serenità necessaria a svolgere il proprio lavoro,la certezza dei propri diritti, la riduzione del salasso che quotidianamente devono subire( arrivando a dover pagare per poter parcheggiare, come accade a Pescia e non solo), sicuramente la Sanità Toscana farebbe un passo avanti nel processo di…guarigione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog