Cerca

Fatelo stare zitto!

Gentile direttore, nel confuso panorama politico italiano c'è un solo punto di riferimento fisso : il novantenne Giorgio Napolitano. Come tutti sanno è un vecchio comunista, un intrigante e anche un prepotente. Decide tutto lui : chi deve governare, quando e come si vota, quali sono le forze politiche legittime e quali sono da demolire perchè espressione dell' antipolitica. Difende la magistratura -di cui è tra l'altro il capo supremo- quando non lo tocca direttamente, tace sulle intercettazioni fino a quando l'intercettato non è lui, non permette alla gente di votare e finchè a palazzo Chigi c' era Berlusconi, s' impicciava continuamente negli affari del governo. Adesso non lo fa più perchè questo governo l' ha fatto lui dopo aver doverosamente nominato Monti senatore a vita. Percepisce uno stipendio, anzi, una serie di stipendi e di pensioni, da far impallidire il Re Sole, vive al Quirinale con paggi e servitori a costi vergognosi ed inconfessabili. Dovrebbe avere il pudore di tacere ed invece ogni giorno ci tocca ascoltare i suoi sermoni. Prima di tutti rottamiamo lui. Cordiali saluti Giorgio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog