Cerca

COME RIDURRE IL DEBITO

Le chiedo il Suo parere su quanto segue: Premesso che la sola possibilità di risanamento non può che discendere da una drastica riduzione della spesa pubblica, ritengo che da quando si discute di ridurre le spese non si è voluto valutare gli interventi nella giusta direzione. Infatti già ai tempi di Tremonti e tutt’ora si interviene con tagli lineari invece di incidere dove lo spreco è macroscopico e mi riferisco al personale delle pubbliche amministrazioni assunto in quantità abnorme. Ho amministrato un piccolo comune con circa 1000 (mille) abitanti, avevamo in forza 5 dipendenti e 3 consulenti esterni per 5 ore settimanali ciascuno, mi risulta che comuni con simile popolazione hanno dai 15 al 65 dipendenti . Identico discorso per province e regioni (emblematico il numero di dipendenti e forestali in Sicilia). E’ evidente che non si possono far morire di fame, ma sostituire lo stipendio con un assegno di disoccupazione farebbe risparmiare ingenti somme. Grazie per l’attenzione, buon lavoro. Silvio Marchetti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog