Cerca

la magistratura è umorale, illegale e manovrabile - vedi il caso Vendola-

Mi sembra di ricordare che il contendere fosse la nomina di un medico a primario del reparto di chirurgia, per consentire la partecipazione del candidato “raccomandato da Vendola” erano stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione al “concorso”. Sembra che il Vendola avesse chiesto al direttore generale della Asl del capoluogo pugliese Lea Cosentino di riaprire i termini in parola. Per questi motivi Vendola era stato rinviato a giudizio e lo stesso aveva chiesto il rito abbreviato. Prima del processo Vendola aveva manifestato l’intenzione di dimettersi dalla vita politica per i principi ben noti. Vendola è stato assolto con la formula più ampia – non aver commesso il fatto-. Considerazioni: la pubblica accusa è strabica ,il giudice forse si è spaventato per il ritiro dalla vita pubblica di Vendola o quest’ultimo ha giocato d’anticipo sul giudizio in corso. Mi pare tutto un gioco sporco. Del resto tutti sanno cosa succedeva nella sanità pugliese ( e non solo in quella pugliese), così come tutti sanno il ruolo del la signora Lea, è credibile che il Vendola non sapesse nulla degli intrallazzi sanitari alla regione. Ricordo perfettamente una dichiarazione di Vendola poco dopo la sua elezione a presidente della regione - bisogna mollare qualcosa anche a Roma perché questi con i tentacoli arrivano ovunque ( mollava soldi suoi o quelli della collettività?.- Come va ricordato che Vendola si vantava di aver riportato “ UN luminare”nella sanità pugliese. Considerazioni: Chi non ha un microfono televisivo in mano non ha scampo in tribunale, deve soccombere; chi non ha un mecenate politico non può aspirare ad un incarico pubblico anche se possiede un curricula da luminare; la pubblica accusa spesso trova i reati a fiuto, che non trovano riscontri nel giudizio dei giudici, la stessa pubblica accusa alle volte non vede reati macroscopici, basta vedere il tracollo economico dell’Italia, basta vedere le opere pubbliche incompiute lautamente pagati con denari pubblici senza

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog