Cerca

Possiamo contarci?

Scusate, ma per voi che lo conoscete meglio, quali sono le vere intenzioni di Berlusconi dopo il proclama del 27 ottobre scorso? Ripartire davvero con un progetto liberale di sviluppo del Paese, depurando l’ apparato da tutti i suoi parassiti e parassite, oppure lanciare un monito su quale sarebbe la sua capacità di destabilizzazione del “modellino Italia” di Napolitano e Monti nel caso in cui la Cassazione non gli restituisse i 560 milioni pagati a De Benedetti? Possiamo davvero sperare nell’annunciato recupero di dignità verso la Germania, dopo gli “inchini” di Monti più disastrosi di quelli di Schettino, ed in un ritorno della libertà economica che l’uso del contante rappresenta, oppure era solo un abbaiare non per mordere ma per mostrare i denti? Diceva il saggio: Berlusconi sarà forte sino a quando avrà i soldi, e infatti da quando la Giustizia gliene ha tolti tanti sono cominciati gli sberleffi stranieri e la defenestrazione interna contra-legem (oltre che i guai per i tifosi del Milan). Se quanto egli ha annunciato adesso non fosse concretamente realizzato ne uscirebbe definitivamente distrutta la sua credibilità, quella di tutto il polo liberale italiano e quindi la stessa democrazia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog