Cerca

Rivolta in Umbria contro il decreto taglia-province

La presidentessa della Regione Umbria è arrabbiatissima..io ,sinceramente, proporrei una macroregione che veda assorbita anche l'Umbria. Li hanno toccati ed addirittura preannunciano un Ricorso alla Corte Costituzionale e se la prendono con i parlamentari umbri a Roma che ,secondo loro, stanno "dormendo" e non stanno facendo nulla per avversare questa imminente anzi presente sciagura che si è abbattuta sull'Umbria. QUANDO CHIUDEVANO INTERI SETTORI ,SOPRATTUTTI ARTIGIANI E OPERATORI DELL'EDILIZIA, NESSUNO HA MOSSO UN DITO.E NESSUNO HA CHIESTO A QUELLI DI ROMA DI DARSI DA FARE. QUESTO DIMOSTRA CHE IN UMBRIA FARE POLITICA è UNA PROFESSIONE.UNA CATEGORIA.UNA CASTA.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog