Cerca

a cosa servono l'ispettorato del lavoro, l'inail e l'inps

Pochissimi giorni fa, un extra comunitario in un dibattito televisivo sindacale ha dichiarato: gli extra comunitari lavorano nei campi con orari impossibili in abitazioni fatiscenti e senza contributi ed assicurazione e contestuale evasione fiscale; gli italiani che lavorano con loro sono assunti ma sottopagati. L’ispettorato del Lavoro conosce questi fatti ma non muove un dito. Dal Carlino “Enna, 6 novembre 2012 - I carabinieri di Enna hanno arrestato questa mattina un falso cieco. L’uomo, che è originario della provincia di Caltanissetta, lavorava come centralinista presso l’Ispettorato del lavoro di Enna, dov’era stato assunto proprio in quanto non vedente. Le accuse contestate sono di truffa aggravata e continuata. L’arrestato, Vincenzo La Rosa, 51 anni, di San Cataldo (Caltanissetta), è dipendente della Regione siciliana con mansioni di centralinista telefonico non vedente dal 2000, ma arrivava all’Ispettorato del lavoro di Enna guidando la propria auto.” il finto cieco lavorava nell'ispettorato del lavoro, nessuno sapeva che fingeva la cecità?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog