Cerca

Per Vs conoscenza una lettera appena trasmessa al ministro Grilli

Gent.mo Sig. Ministro Grilli, mi chiamo Teodoro Buontempo, ho 40 anni e sono un ingegnere libero professionista specializzato nella ristrutturazione/ammodernamenti delle industrie farmaceutiche. Ormai da qualche tempo ho un rapporto di lavoro assai consolidato con due realtà produttive: una ad Ancona, dove vivo, ed una nella provincia di Latina. Passo gran parte del mio tempo, dal lunedì al giovedì di almeno 8 mesi l'anno, ad Aprilia; il resto lo spendo ad Ancona anche facendo qualcosa di extra rispetto a questa attività. Parlo di piccole ristrutturazioni, per la maggior parte per gli amici, qualche lavoretto nei condomini, ecc. Sono sposato da 11 anni ed ho un figlio di 9 anni. Non fumo più da oltre 10 anni, non ho mai bevuto alcolici (sono astemio), non amo il gioco, le scommesse, meno che meno vado a donne (amo profondamente mia moglie e non la tradirei mai!) e le uniche spese della giornata sono un paio di caffè (0,90 ?/cad), 2 pasti nelle mense delle aziende in cui lavoro (5,50 ? cadauno), la benzina per la macchina e l'autostrada. Ad Aprilia sono ospite di un caro amico a cui pago le bollette delle utenze (un centinaio di euro al mese), il mutuo di casa è a carico di mia moglie ed io contribuisco pagando la spesa settimanale (circa 120 euro la settimana), oltre a tutto quanto necessario a mio figlio. Il mio fatturato del 2011 (parlo del valore imponibile) è stato di oltre 105 mila euro. Ho provato a farmi dei conti: caffè: 2 al giorno x 0,90 ?/cad x 20 giorni = 36,00 ?/mese; pasti: 2 al giorno x 5,50 ?/cad x 20 giorni = 220,00 ?/mese carburante: 4 pieni al mese x 110,00 ?/cad = 440,00 ?/mese; autostrada: 220,00 ?/mese; bollette: 100,00 ?/mese; spesa: 120,00 ? x 4 = 480,00 ?/mese spese per bambino (considerando anche quelle scolastiche, vestiti, ecc.): 400,00 ?/mese spese per il sottoscritto ( hobby, ecc.) 100,00 ?/mese portano ad un totale di: 1996,00 ?/mese che arrotondo volentieri a 2000,00 ?/mese. Che, il conto è facile, per un anno fanno 24 mila euro. Se vogliamo sommare anche le polizze assicurative (una contro gli infortuni ed una Rc professionale) arriviamo ad un totale annuo di 26.500,00 ?. So già che il 31 dicembre dovrò versare 11 mila euro all'Inarcassa (per la miafutura pensione; ma non rida, la prego: anch'io so già che non la prenderò mai) cui ho già dato 2 mila euro di acconti nel corso dell'anno. Ora le chiedo: come può essere possibile che, con un imponibile di 105.000,00 ? ed un totale di circa 40 mila ? di spese anno (di ogni genere) io abbia sul mio unico conto corrente solo 6 mila euro? La prego di volermi fornire una spiegazione esaustiva perchè io, a queste condizioni, vado all'estero con tutta mia famiglia. Grazie. Gradisca la mia più sincera cordialità. Dott. Ing. Teodoro Buontempo Ancona

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog