Cerca

L'Italia secondo Monti

In quale Paese vive Monti? Dopo un anno di governo i suoi fallimenti sono di proporzioni disastrose. In questi giorni l'ISTAT rende noti alcuni dati negativi che impressionano. Non è la prima volta. Altre autorevoli fonti lo hanno già fatto. Monti sta strangolando l'Italia con una folle tassazione, ha innescato una spirale recessiva che ne sta impoverendo l'economia, ha distrutto le aspettative di chi ha lavorato una vita per un futuro migliore, ha ridotto interi settori della società a condizioni paragonabili al dopoguerra. La disoccupazione è da record, la Confindustria lancia l'allarme delle imprese che stanno morendo, secondo l'Istituto di Statistica le previsioni per il 2013 sono pessime: riduzione dell'occupazione, calo del Pil, minori guadagni e conseguenti minori consumi. Basta tutto questo? No. Per Monti tutto questo non esiste. Recatosi nel Laos per incontrare il premier cinese (meglio lasciar perdere), commenta con entusiasmo l'operato del suo governo. Il termine impudenza è fin troppo generoso. In quale Paese vive Monti? Chiedo scusa se insisto su di un concetto non nuovissimo, ma di cui sono convinto. Il tratto che meglio interpreta la superiorità che costituisce il credo di Monti, rispetto a tutto ed a tutti, consiste nel fatto che si è calato a tal punto nel suo preteso ruolo di salvatore della Patria da non distinguere la realtà dall'arrogante convinzione della propria missione; è privo della minima autocritica, per superiore virtù è sempre nel giusto, fino a stravolgere l'evidenza dei fatti che lo circondano. "La finanza pubblica più sana" è colpevolvente velleitaria ed i "suoi frutti" sono tragicamente avvelenati. L'Italia "più attraente per gli investitori stranieri" esiste solo nella sua fantasia. Purtroppo, dopo un anno di governo Monti l'immediato futuro della vera Italia non ha in serbo alcuna meraviglia. Purtroppo per tutti noi, Alice non abita qui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog