Cerca

Scrissi Voglia di Comunismo

A metà del mese di marzo 2012 scrissi una lettera sull’IMU da me intitolata “Voglia di comunismo”: me la pubblicaste con un altro titolo, non ricordo quale. Torno a scrivere per ribadire che sarebbe meglio un Comunismo chiaro ed onesto a questa dittatura ipocrita che ci sta portando, volutamente e con intelligenza, alla rovina. Ho letto l’articolo sulle mattonate di Monti che conferma la mia idea: i Professori vogliono distruggere l’Italia e qual’ è il bene a cui gli Italiani sono più legati e su cui hanno investito maggiormente? La casa; per questo stanno convergendo i loro sforzi a tassare il bene primario, quello che dava più sicurezza. Non è per mancanza di fantasia che si accaniscono contro il mattone, ma perché vogliono creare insicurezza in un popolo che non sta capendo più niente di ciò che lo circonda ,che è frastornato dagli scandali politici e non ha più riferimenti. Temo che vogliano creare un’oligarchia di pochi, ricchi e potenti, contro una popolazione povera e disorientata e che ci sia dietro un disegno ben preciso e molto pericoloso(altro che comunismo) di cui Monti è solo una pedina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog