Cerca

interpretare Dio

Da uno stralcio del prologo a “ Il profeta. Vita di Calo Maria Martini” di Marco Garzonio: “ Qualsiasi problema si traduceva dentro di lui in una domanda: che cosa vuole dirmi, con questo, Dio?”. Dio ha davvero bisogno di essere interpretato? Accettare il suo volere, a prescindere, sarebbe un atto di apatia verso la Fede oppure la consapevolezza che siamo nelle sue mani e che la vera risposta è in ciascuno di noi, credenti e non credenti? In quanto suoi figli, siamo noi stessi anche un po’ Dio?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog