Cerca

Concorrenza sleale nord-europea verso l’Emilia : da...toccare il Fondo !

Sgarbo all’Italia ? Mancanza di fiducia sul risanamento dell’Italia di Germania, Olanda, Finlandia, Gran Bretagna e Svezia – adesso sembra solo di Finlandia, Gran Bretagna e Svezia? Ricatto per i 9 miliardi di bilancio rispetto a cui tutti i Paesi devono stanziare fondi per gli obiettivi UE ? Indifferenza per il dramma terremoto del Mantovano (pezzetto di Lombardia di cui Formigoni si e’ ricordato dopo giorni dalla prima scossa) e di una vasta area di Emilia, distretto industriale, agricolo e tecnologico fra i più grandi d’Europa, sarebbe oggetto di che? Di “indifferenza da parte dei paesi del nord Europa ? “ - come citato su web in alcuni articoli? Signori e signore, ma quale indifferenza ! Questa e’ strategia ! E lo rifaranno. Anche verso altri popoli latini che i nord-europei credevano affondassero molto tempo prima rispetto a quanto stiano invece riuscendo a galleggiare! Sanguinanti ma galleggianti: quindi attaccabili dai pescecani. Ed eccoli. Dunque: organizziamoci perche’ ne ho sentite tante in questi giorni in televisione e oggi, alle 5.00 del mattino, le dita devono scrivere o il fegato si inacidisce ! Sono Mantovana, sono una manager , una di quelle alle quali i buoni risultati ottenuti le hanno riconosciuto il diritto di supportare altri manager e imprenditori a mettere un po’ di ordine nei loro programmi, nei loro orientamenti aziendali e nella loro organizzazione. Lavoro da 25 anni a contatto diretto con imprenditori e altri manager nell’Italia del Made in Italy – dal mobile alla piastrella in particolare – in passato anche dal vino al tutto il nostro straordinario indotto del Food & Beverage - e soprattutto conosco la mia gente: per i Basso Padani non esistono i confini. Dalle nostre parti si lavora tutti e tutti insieme perche’ il lavoro e’ dignita’ e passione. E il terremoto non ha seguìto con il dito Google Map, scegliendo un po’ i Lombardi un po’ gli Emiliani e anche un po’ i Veneti, visto che erano lì in zona ! E fin qui può sembrare la solita retorica. Allora andiamo oltre: “imbarazzante decisione di alcuni paesi dell’UE“ come citato in una trasmissione televisiva da un giornalista. Il prossimo tedesco o nord-europeo che si arroga il diritto di dare ad un italiano del mafioso o dell’eticamente discutibile, dovrà spiegare ad ogni imprenditore del modenese e del mantovano (ma anche di altre zone d’Italia perché non ricevendo fondi dall’UE tutta l’economia potrebbe pagare questo buco! ) se prendendo quella decisione, i cari signori “eticamente ineccepibili se pur imbarazzanti del Nord Europa” non abbiamo attivato una schifosa ma straordinaria tattica, imbarazzante ma funzionalissima, discutibile ma certosina come i missili che si lanciano in guerra: negare aiuti solidali per affondare ancora di più la fortissima concorrenza sui mercati internazionali da parte di tutte le eccellenze del Made in Italy concentrate in altissima percentuale– guarda caso terremoto – proprio nel distretto Lombardo-Emiliano / Tosco-Emiliano ! Quel Made in Italy che - se pur in crisi nei mercati interni perche’ la gente ha pochi soldi da spendere – sta sfondando in tutti i paesi dell’Est, della Cina, dell’India, di alcune aree degli Sati Uniti, del Giappone, etc. e che all’estero e’ chiamato Luxury ! E attenzione che il Signor Terremoto ha risparmiato danni peggiori al Tri-Veneto, altro distretto – del mobile in particolare - fastidiosissimo sui mercati stranieri. E non parlo solo di Sassuolo e delle splendide aziende industriali o artigianali che negli ultimi 10 anni hanno creato rivestimenti e pavimenti ad alta tecnologia e ad altissimo valore aggiunto di design. Sto parlando di Made in Italy anche in tutti gli altri canali che fanno paura ai popoli nord-europei: il Parmigiano, il Grana Padano, i salumi, l’ automotive, l’ industria di trasformazione, il latte e tutto l’ indotto dell’ allevamento, e chi ne ha di più lo aggiunga perché il Pil che rappresenta quest’ area d’ Italia lo rappresenta per l’ Europa ! Non dimentichiamocelo ! Mi sono sorti dubbi ridicolissimi: per caso l’Olanda pensa di piazzare il suo formaggio-tanti-gusti-ma-che-sia-solo-quello nel mondo del luxury al posto del nostro Parmigiano? Non è che la Germania pensa di sostituire all’estero i straordinari salumi dell’Appennino Tosco-Emiliano con i loro Wurstel-sappiamo-di-tutto-così-non-scegli ? Non è che per caso i parquet italiani, per quanto qualitativamente non invidiati dai popoli nordici, hanno un posizionamento creativo e comunicazionale sui mercati stranieri che parecchi produttori nord-europei hanno spesso la lingua sanguinante da morsi auto-inflitti ? Non è che l’industria di trasformazione nord-europea vuole piazzare in Cina ravioli-crucchi-ripieni-di-marmellata pensando che i Patron italiani - che con grande ironia e voglia di vivere girano spot sui loro tortelli – non siano in grado di mettere la marmellata nei ravioli da vendere ai Cinesi ? Pardòn, o sono i tedeschi che hanno solo la marmellata da metterci dentro…? Ah certo: nulla da eccepire sulla produzione auto tedesca. Com’e’ che Maranello pero’ ce l’abbiamo solo noi ? E ce la comprano? Non continuo per non tediare, ma la gran bella catena umana della mia gente, se leggera’, ne troverà almeno altri 1000 di prodotti da aggiungere al mio elenco, che danno fastidio a lor signori nascosti sotto il “marchio ombrello UE” E con tutta la cattiveria che stamani ho in corpo, ad Olanda, Finlandia, Gran Bretagna e Svezia darei loro un consiglio - non richiesto né pagato - da “manager imbarazzante ma che non ha paura del sangue quando combatte” : se proprio non avete i forni per creare le belle piastrelle prodotte dalla mia gente della Bassa … fatevi dare un consiglio storico dai Tedeschi su come cuocerle e dove riattivarli. E attenti, che la natura quando si incavola non sceglie e che nell’ U.E. ci siamo anche noi Italiani ! Speriamo bene che in tutta Europa ci sia un buon clima quest’anno… cynthia petrangeli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog